Kimsèe

Short film

Kimsèe è un cortometraggio che ho realizzato per la mia tesi di laurea in Graphic Design e Art Direction. Ho curato personalmente la scrittura e l’intera produzione, durata circa 8 mesi.

Kimsèe parte da un viaggio introspettivo, dentro una giovane donna, che di donne ha sempre parlato. Kimsèe vuole essere una piacevole sensazione, senza pretese di raccontare nè di insegnare.

Racconta, in silenzio, dell’universo femminile, e delle sue contraddizioni.

 

Il Tema

Ho scelto di mostrare una donna nel momento di maggiore intimità e vulnerabilità, in una realtà sospesa bianca e surreale, in contrasto con le emozioni e le sue sensazioni, sfuggenti e indefinite. In questa scena ci sono per me tante piccole cose, nascoste o silenziose, c’è tutto e c’è niente.

Il cinema di animazione giapponese mi è stato di grande ispirazione per quanto riguarda il tema delle contraddizioni femminili, in particolare ho analizzato i personaggi di due importanti titoli “Porco Rosso” di Hayao Miyazaki e “Paprika: Sognando un sogno” di Satoshi Kon. Il nome Kimsèe è nato ascoltando la traduzione di “venere” in lingua giapponese, 金星 , che si traduceva in un suono simile a: Chimsèe. Un suono molto delicato, ripetendolo a voce alta più volte mi ha portato alla domanda “Chi sei?”. E così è nato Kimsèe.

 

 

Il Libro

I pensieri, la ricerca, il processo, i tentativi, lo scadenzario e la realizzazione del cortometraggio animato sono raccolti e raccontati in un piccolo libro in formato A5, impaginato con cura e rilegato a mano con il metodo di rilegatura giapponese, finito di stampare nel mese di Febbraio 2018.

✓  IDEA
✓  STORYBOARD
✓  ANIMATIC
✓  ANIMAZIONI
✓  MONTAGGIO

PROGETTI   |   CONTATTI